Le strade di Firenze – XX

luglio 22, 2008

PIAZZA DEL DUOMO (Corriere Fiorentino di domenica 20 luglio 2008)

– Bada chi c’è! Andrea!
– Oh, ciao Arnolfo.
– Che tu fai ancora a Firenze, con questo caldo, poi!
– Eh, c’ho ancora due esami da dare…
– Tu devi essere l’unico pisano che è venuto a fare ingegneria a Firenze…
– Se conoscessi i miei, non ti sembrerebbe strano! Anche se i corsi sono finiti, preferisco stare qui, tanto ormai son più fiorentino che pisano.
– Dai, facciamo due passi, si va a prendere un caffé.
– D’accordo. Bello eh?
– Icché?
– Dico, bello il Duomo, eh?
– Il Duomo è sempre il Duomo.
– Chissà cosa poteva pensare un contadino medievale, quando veniva qui, alzava gli occhi e…
– Intendi un contadino rinascimentale?
– Si, vabbè, insomma, dicevo: chissà cosa pensava un contadino rinascimentale, quando veniva qui, che so, per il mercato, alzava gli occhi e


vedeva questa facciata. Probabilmente che era stata posata qui da Dio in persona.
– Non pensava proprio nulla, perché la facciata non c’era.
– Come?
– Vien via! Abiti a Firenze da quanto? Sei anni? E non sai che la facciata è recente? Faresti meglio a tornare a Pisa!
– Non ci credo.
– La fece un tale De Fabris, tra il 1871 e il 1887. Prima era sgombra, tipo San Lorenzo. Oh! Che ti prende?
– No… E’ che sono sconvolto. Tipo sindrome di Stendhal, ma all’incontrario. Vedi… Come dire… Molto, dell’appartenenza a Firenze che mi ero costruito, ruotava intorno al Duomo.
– Non ti capisco, ma ti consolo: secondo alcuni esisteva una facciata incompiuta, nel ‘300. Sai che nel museo sono conservati molti frammenti…
– Non mi basta! Vedi, io mi ero in qualche modo trapiantato legandomi emotivamente con il passato fiorentino, e per di più convincendomi che il Duomo di Firenze era meglio di quello di Pisa!
– Ma è meglio!
– Ma cosa, “meglio”? Se è una patacca!
– Eh, ma noi abbiamo il Campanile di Giotto!
– Sai cosa sarà! Il campanile del nostro è la Torre di Pisa!
– Questo è vero. Ma la cupola del Brunelleschi non ce l’avete.
– Uhm… No, non mi basta. Non puoi capire, mi è morto qualcosa dentro. Mi dovrò rivolgere altrove…
– In che senso?
– Non lo so, sviluppare un legame con un altro monumento, un’altra chiesa… Magari Santa Croce…
– Guarda che…
– Non me lo dire!
– Te lo devo dire. Anche la facciata di Santa Croce è del diciannovesimo secolo. Mi sa che ti toccherà rivolgerti a Santa Maria Novella…
– No, mi fa venire in mente quando vado a prendere il treno.
– Palazzo Vecchio! Meglio di così.
– Peggio che mai, mi fa venire in mente il Cioni!
– San Miniato al Monte! E’ bella di nulla!
– Troppo lontana.
– Certo che sei incontentabile… Santo Spirito!
– Ecco, Santo Spirito, magari… Chissà cosa pensava un contadino rinascimentale quando alzava gli occhi e vedeva la facciata di Santo Spirito!
– Mah, magari nulla… Anche se è bellissima non è che sia impressionante…
– Lo vedi? Mi toccherà tornare a Pisa.

Annunci

11 Risposte to “Le strade di Firenze – XX”

  1. m Says:

    finally ^_____^

  2. Anonimo Says:

    Se uno non è capace di legarsi a Santo Spirito allora non è capace di legarsi a nulla nella vita!!

  3. plettrude Says:

    la storica dell’arte che è in me preme per segnalarti che anche la facciata di s. spirito è del XVIII secolo. prima era come quella di san lorenzo, ecco.
    plettrude pignoleria mode off


  4. Hum si ma è stata solo ripianata e intonacata, no? La forma gli era quella

  5. gianni Says:

    Ma la domenica precednete avevi scritto più un saggio che un racconto, o sbaglio?????

  6. Bennie Says:

    abbasso pisa! =)


  7. @gianni: se clicchi sulla categoria, ti si dispiegheranno davanti tutte le puntate della rubrica

  8. plettrude Says:

    allora, la facciata fu lisciata e intonacata nel ‘700, fino ad allora era come quella di san lorenzo. sicuramente (a occhi, ossia, non ho controllato su nessuna pubblicazione, ma ci metto la mano sul fuoco)non sono del progetto originale i due “riccioli” che chiudono a destra e sinistra la facciata. troppo settecenteschi per essere brunelleschiani. (tutto il progetto della facciata in realtà è di tardo quanttrocento, perchè le porte, nel progetto originale del brunelleschi, non erano tre e non erano in asse con l’altare. ma era una soluzione troppo moderna perchè fosse capita).
    ok la smetto.


  9. no, invece continua
    mi interessa di brutto
    le porte avevano da essere 4, vero?

  10. plettrude Says:

    allora, le porte dovevano essere quattro, due più alte al centro, sotto un arco a sesto tondo, e due più basse ai lati. in alto dovevano esserci due finestre e la facciata doveva essere scandita in tre parti distinte, chiarendo la struttura interna (con le diverse altezze di navate laterali e navata centrale).tutte le cappelle laterali secondo il progetto originale erano estradossate, ossia era visibile dall’esterno la loro abside concava (come nel duomo di orvieto: http://it.wikipedia.org/wiki/Immagine:Orvieto_Duomo_1.JPG).
    la facciata con le tre porte fu costruita nel 1481/1485: la questione delle tre o quattro porte, che è, più in generale, quella dell’eredità dell’esperienza di brunelleschi a firenze, fu talmente dibattuta che nella sala capitolare del convento vennero fatti votare 42 cittadini, in rappresentanza della città. La vittoria del progetto a e tre porte fu quasi plebiscitaria, nonostante un’accorata lettera in cui giuliano da sangallo – che realizza la sagrestia – supplica lorenzo il magnifico di non permettere di “guastare sì bello edificio”.
    tutte queste informazioni le puoi trovare in
    La chiesa e il convento di Santo Spirito a Firenze / a cura di Cristina Acidini Luchinat, Firenze, Giunti, 1996.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: