comunicazione di servizio

ottobre 27, 2008

Martedì 28, mercoledì 29 e giovedì 30, Caro vecchio neon, una manifestazione letteraria in memoria di David Foster Wallace a Firenze.
Ogni pomeriggio, presentazioni di libri alle librerie La Cité, Feltrinelli e Mel Bookstore (io presenterò il libro “Cagnanza e padronanza” di Peppe Fiore mercoledì 29) e dirette su Novaradio; ogni sera, reading (il mio sempre il 29, alle 22) e dj set presso il Tangram di via dei Serragli.

Dettagli QUI.

Annunci

10 Risposte to “comunicazione di servizio”

  1. Il Feroce. Says:

    Ricchi premi e feuilleton alla Mel domani h. 18.00…

  2. il matto Says:

    In bocca al lupo. Ho visto il video in cui parli del tuo libro che m’intriga e acquisterò. Tra l’altro segnalo la presenza di una copia di Personaggi precari a Melbook a Firenze. :)

  3. Anonimo Says:

    un PP in libreria? corro!

  4. jollyyroger Says:

    maddai, stavolta se ce la faccio scappo lì così finalmente vedo il papà dei personaggi precari :D

  5. Herdakat Says:

    Nooo, troppo presto a quell’ora pranzo dal mi’ babbo, facciamo che passo se riesco abbastanza alle 17,30 da Melbook, sennò vediamo.


  6. Ok
    a dopo allora…
    se non alla mel alle 18,
    al tangram in serata
    (gnamo!)

  7. leo bloom Says:

    nell’esuberante gloria di una morte premorta che sarà vita esterna, emily considerava la questione troppo pruriginosa per non essere sfiorata senza farsi inghiottire dalle pieghe
    sottili della… tovaglietta in pizzo che la madre di lui, il marito, che lei spera di far diventare gay, per avere una scusa e lasciarlo, e usa ramon come utile terzo incomodo,
    nell’affettazione dei tuoi gesti cauti nello sfiorare ordigni mentali senza farli esplodere definitivamente, ed emily calcolava tra le pieghe di una perfetta circolarità di filo che la madre sua madre, di lei, che aveva collocato nella loro storia quando aveva capito di ramon, emily trasalì mentre lui si permise di appoggiarle la mano sulla spalla destra leggera per chiederle cosa vuoi per cena, ed emily giocava in questo modo sua madre e con lei emily che lo guardò tastando una delle scuse migliori per farlo desistere da quella circolarità, e questo a ramon mancava supplito però da un difetto che era un eccesso se vogliamo alla bataille, e mentre lui il marito di emily si avviava nella sua circolarità che dalla cucina lo avrebbe condotto nella stanza dove si erano posseduti la prima notte della loro ufficiale sacrosanta vita insieme e lui era come era sempre stato e come sarebbe fino a che morte non ci separi, e ramon non aveva la possibilità di sbagliare ma solo di essere un numero periodico lì lì per diventare un uomo maturo e responsabile. e emily sorrise nel frattempo che tutto s’era aggiustato e sua madre l’aveva ingabbiata di nuovo e quella di lui era stata ingobbita su piacevoli passatempi di casa da regalare a suo figlio babbo e lui aveva preparato cena per non tradire sua madre e emily sorrise nella funzione di donna insoddisfatta e costituzionalmente poliamante e amava struggentemente entrambi fedele ad entrambe.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: