Max

settembre 3, 2011

(oldie goldie di settembre)

«Questa mattina alle otto, presso l’aeroporto di Milano Malpensa, un cittadino scozzese di ventisette anni è stato trovato in possesso di circa 120 dosi di “alcol”, una pericolosa sostanza stupefacente immessa sul mercato europeo da cartelli criminali senza scrupoli. La sostanza dà una forte dipendenza e viene solitamente utilizzata per via orale. Secondo gli esperti, provocherebbe ebbrezza, perdita della coordinazione e dei freni inibitori (con conseguente rischio di stupro), reazioni violente, nausea e, a dosaggi elevati, anche coma e morte. Fermato dai militari per un normale controllo dei documenti, il giovane ha mostrato segni di irrequietezza, che hanno portato alla perquisizione e alla scoperta dello stupefacente, nonostante fosse occultato in sei bottiglie di tè freddo. La droga, in forma liquida, può infatti presentarsi in vari colori, aromi e concentrazioni, una tecnica usata dalle organizzazioni criminali per rendere riconoscibili i propri “prodotti” presso i tossicodipendenti. Nello specifico, quella che l’arrestato tentava di far entrare nel nostro paese è conosciuta come Whisky. La sostanza è stata sequestrata e il trafficante è stato associato al carcere di San Vittore.»

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: