Ezio

marzo 2, 2012

Sempre più spesso, l’ora della morte che s’approssima, ripensa Ezio a un pomeriggio tardo sulla battigia di Rarifossi, l’anno il cinquantuno: ogni tre metri o quattro una medusa spiaggiata, e l’impressione che tutto quanto avesse un senso, che quella punteggiatura di lucida luce volesse dir qualcosa.

Annunci

9 Risposte to “Ezio”

  1. etna Says:

    lucida luce é così infantile

  2. Roberto Gerace Says:

    Aspetta, aspetta: per capire questi post incomprensibili devo aver letto Se fossi fuoco, vero?
    by iltiziochehaidefinitostudiosodimorescoallapresentazionedeldiluilibrogliesordiallalibreriaedisondipiazzadellarepubblicailqualehafattoalloscrittoresuddettounadomandasuspinoza
    mi avevi fatto simpatia, perciò ti leggerò, e magari ti scriverò con le spaziature (tocca guadagnassele)


  3. Ti leggo ancora eh. E ti vedo in forma :)

  4. ivano Says:

    A parte che son tre anni che non scrivo un rigo che non sia lavorativo o musicale, benone :)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: