Posts Tagged ‘oldie goldie’

Fulvio

aprile 20, 2012

(oldie goldie di aprile)

“Se anche una sola delle persone che conosco potesse leggermi nel pensiero, sarei finito,” pensa Fulvio passeggiando lungo l’Arno una sera.

Annunci

Calliope

marzo 4, 2012

(oldie goldie di marzo)

– Cally?
– Oh?
– Il nostro matrimonio, secondo te, in che fase è?
– In che senso, che fase?
– Tipo, al momento, la definiresti più una vergognosa messinscena o un rospo doloroso da ingoiare?
– Ma, non so, magari anche un livido cabaret, o una smobilitazione grottesca.

Valentina

febbraio 27, 2012

(oldie goldie di febbraio)

Cosa può dire ancora, al mondo, questa “provincia ricca”, cosa questi bassi capanni di aziende (per carità, internazionali), questi colli dai pochi cipressi e dalle moltissime ginestre che attraverso in Intercity, così disarmati (così spaventati), pensa Valentina, senza scarpe i piedi appoggiati sul sedile di fronte, la tendina dello scomparto tirata, la borsa floscia accanto, gli oggetti che la definiscono così visibili, e così pochi, lì dentro.

Reana

gennaio 5, 2012

(oldie goldie di gennaio)

– Ciao Reana!
– Mariachiara! Come sei bella!
– Ma va’, sono così stanca!
– SCHERZI? Sei un fiore, sei!
– Saranno i capelli…
– BELLISSIMO questo riflesso nuovo!
– Grazie. Che fai?
– Vado giusto a prendere un caffè, ho un’udienza tra mezz’ora. Vieni?
– No, no, scherzi? Dovrei essere già in studio. Al paese sei stata mai, ultimamente?
– Ieri! Siamo andati a vedere il bimbo della Laurina!
– Dai. È nato, allora! Com’è?
– Sembra un aborto di gufo.

Karl

ottobre 3, 2011

(oldie goldie di ottobre)

– Karl?
– Dimmi, Rino.
– Ti è mai venuta voglia di succhiare il cazzo a una donna?
– Intendi, di andare con un trans?
– No, dico proprio di succhiare il cazzo a una donna.
– Tipo un ermafrodito?
– No, no, proprio una donna.
– …
– Karl?
– Cosa c’è, ora?
– Ti rendi conto che c’è gente che non si è mai presa un trip?
– La maggioranza della gente.
– Si ma non gente che, sai dice non ho mai preso un trip ma a ventiquattro anni ho una cattedra al Politecnico, no no: dico gente che non ha fatto un cazzo mai eppure non si è mai presa un trip. Gente che poi viene e ti dice foah che viaggio il film di ieri sera. Gente che poi magari sputa sentenze sul mondo, sulle robe.
– Che ci vuoi fare.
(Rino guarda fuori dalla finestra)
– Tu ci sei mai stato con una turista cinese, Karl?
– Con una turista giapponese? No.
– Chissà se sono facili da rimorchiare.
– …
– Senti, Karl…
– Sì?
– Ma tra i Cavalieri dello Zodiaco, no?
– Eh.
– Il più forte secondo te era Andromeda?
– Andromeda? Ora tu dimmi cosa ci dice Andromeda! Casomai Phoenix, toh, anche se lo sanno tutti che il più forte, alla fine, era Pegasus… Ma Andromeda! Andromeda era il più scarso.
– Seh, il più scarso! Catena di Andromeda! (mima la mossa)
– Ricordi male.
– Dai retta, ma che facciamo, usciamo?
– Devo studiare.
– Dai, usciamo!
– E usciamo…
[…]

Max

settembre 3, 2011

(oldie goldie di settembre)

«Questa mattina alle otto, presso l’aeroporto di Milano Malpensa, un cittadino scozzese di ventisette anni è stato trovato in possesso di circa 120 dosi di “alcol”, una pericolosa sostanza stupefacente immessa sul mercato europeo da cartelli criminali senza scrupoli. La sostanza dà una forte dipendenza e viene solitamente utilizzata per via orale. Secondo gli esperti, provocherebbe ebbrezza, perdita della coordinazione e dei freni inibitori (con conseguente rischio di stupro), reazioni violente, nausea e, a dosaggi elevati, anche coma e morte. Fermato dai militari per un normale controllo dei documenti, il giovane ha mostrato segni di irrequietezza, che hanno portato alla perquisizione e alla scoperta dello stupefacente, nonostante fosse occultato in sei bottiglie di tè freddo. La droga, in forma liquida, può infatti presentarsi in vari colori, aromi e concentrazioni, una tecnica usata dalle organizzazioni criminali per rendere riconoscibili i propri “prodotti” presso i tossicodipendenti. Nello specifico, quella che l’arrestato tentava di far entrare nel nostro paese è conosciuta come Whisky. La sostanza è stata sequestrata e il trafficante è stato associato al carcere di San Vittore.»

Gianni

agosto 15, 2011

(oldie goldie di agosto)

Dà alla gente soprannomi di uccelli. Pispola. Beccafico. Capinera. Frosone. La gente non gradisce.

Raniero

marzo 13, 2011

(oldie goldie di marzo)

Che mi è successo? CHE MI È SUCCESSO?!
Ma, niente, ero a Bali, c’era questa setta…
Sai, a volte uno non si controlla con il bere, con il PCP.
NON AVEVO mai avuto una ragazza così.
(dico, una ragazza che poi era un ragazzo)
È che facevo dei sogni. C’entrava l’ipnosi. Mesmerismo.
Si, l’ho castrato io, quel ragazzino. No, no, in galera a Giacarta sono stato solo tre giorni. Mio padre conosce un po’ di gente, là.

Renée

febbraio 10, 2011

(oldie goldie di febbraio)

– Ce l’avete con me perché oltre che poeta sono snowboarder, cartomante, paracadutista, fisico e pilota di rally!
– No, ce l’abbiamo con te perché rubi.
– Ah.

Matteo

gennaio 8, 2011

(oldie goldie di gennaio)

Tutti gentili, si procuri un avvocato, vabbè,
dai, sotto questa pioggia sopra queste foglie beige
sopra queste foglie cadute di Campo di Marte,
il buon umore regna.
Ti ricordi Chiara, mi chiedevi
che persona sarei stato da adulto da adultero e io
“addirittura più ganzo di ora,” rispondevo;
ti ricordi e poi ci ripensi e vedi che quel tra dieci anni
è ora
e come ganzo, se poi mai fosti ganzo, non porti
valigette come in quella foto mentale sciocca
e certo non sei brizzolato per nulla
e mille volte più
di quanto a vent’anni potevi temere o sperare
sofferenze malinconie schiaccianti
nostalgia un oceano ti abitano il cuore.

Calliope

dicembre 3, 2010

(oldie goldie di dicembre)

“Cally?”
“Si?”
“Il nostro matrimonio, secondo te, in che fase è?”
“In che senso, ‘in che fase’?”
“Tipo, al momento, la definiresti più una messinscena vergognosa o un rospo da ingoiare dolorosamente?”
“Ma, non so: magari anche un livido cabaret, o una grottesca smobilitazione.”

Gisella

settembre 3, 2010

(oldie goldie di settembre)

È sbronza e cade; si rialza, dal tavolo afferra una mela, la azzanna, fa un passo; inciampa su una massa di calze e vestiti. Vede, cadendo di nuovo, la foto sul muro – sul muro di foto – di un ex-fidanzato – neanche un fidanzato, in realtà, più un flirt, di un’estate – in costume, una collana di nocche di noci di palle di legno, i capelli all’indietro e un naso, un naso che è un osso, un machete una lama, la cartilagine tesa che fa bianca una linea nella carne arrossata dal sole che picchia, come ride il ragazzo coi denti sconnessi: ha un fascino suo, diciamo quel fascino di chi – oh – comunque ci ride, e insomma Gisella le gambe per aria si chiede ma perché, poi, l’avrò attaccata, ‘sta foto.

Frediana

agosto 9, 2010

(oldie goldie di agosto)

“Sono uno spirito libero!” [trad. ho un fidanzato a cui faccio le corna]
Adoro l’espressionismo!” [trad. ho notato che l’espressionismo, e altri movimenti artistici che adesso non ricordo, piacciono a gente a cui vorrei assomigliare]
“Il bello dei tatuaggi, alla fine, è che ti ricordano un momento preciso della tua vita” [trad. sto aspettando soltanto che quella tecnica di rimozione col laser venga perfezionata ancora un po’]

Luca

aprile 1, 2010

(oldie goldie di aprile)

– … Alla fine di ogni conto, sulla carne rossa, un Chianti Classico è sempre il top, alla faccia dei supertuscan
– A me pare che puzzi..!
– Macché, figurati: è la bottiglia. Me la sono infatti infilata nel culo.
– Scusa?
– Prima che tu venissi mi sono masturbato un po’, per scaricare la tensione. E, sai com’è, l’orgasmo prostatico è troppo più intenso, così, già che c’ero…
– …
– Oh ma non preoccuparti! Tappata, eh!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: