Posts Tagged ‘via martelli’

alcuni appuntamenti di gennaio

gennaio 14, 2015

oggi, mercoledì 14 gennaio, h18, alla Via dei Libri in via Martelli, presentazione di Terra ignota 2 – Le figlie del rito.

venerdì 16 febbraio, h18:30, alla libreria-caffè La Cité, presenterò Anna – Storia di un palindromo, di e con Francesco D’Isa, assieme a Diego Bertelli e Francesca Matteoni

sabato 17, dalle 18:30, alla libreria TodoModo di via dei Fossi, piccolo seminario/barcamp/simposio aperto sul fantastico contemporaneo. Io parlerò dei due Terra ignota, ma ci saranno anche Silvia Costantino, Francesco D’Isa, Vincenzo Marasco, Edoardo Rialti e chiunque vorrà portare un intervento sul tema.

venerdì 23, sempre alla libreria TodoModo alle 18:30, presenterò Fiaba d’amore di e con Antonio Moresco, assieme a Sergio Nelli.

venerdì 30, ore 11:30, presentazione di Terra ignota 2 Le figlie del rito al Liceo Sportivo ISI Piaggia di Viareggio, con la prof.Lucia Lari.

sabato 31, ore 18, allo Spazio di via dell’Ospizio di Pistoia, presentazione di Tutti gli altri di Francesca Matteoni, ultimo nato della collana Romanzi da me diretta per Tunué.

Annunci

Le strade di Firenze – LXX

novembre 10, 2009

VIA MARTELLI (Corriere Fiorentino di domenica 8 novembre 2009)

Su via Martelli se ne potrebbero raccontare mille: si potrebbe parlare della famiglia che le dà il nome, fabbri spadaioli divenuti mercanti di broccati, e ascesi fino a contare quaranta priori e sette gonfalonieri di giustizia; si potrebbe parlare delle loro donne, rinomate per avvenenza, e in particolare di Sandra, detta “la bellezza di Firenze” e “la delizia delle liete brigate”, oppure si potrebbe raccontare di quando vi abitava Leonardo, e di come proprio in quei giorni stesse dipingendo la Gioconda. Si potrebbe fare tutto questo, ma oggi c´è qualcosa che, almeno per me che quasi settimanalmente mi scaglio contro il flagello delle automobili, è assai più importante: via Martelli è stata infatti pedonalizzata, insieme con piazza del Duomo.
Questo atto meritorio cambia completamente la percezione della strada. Se prima si tendeva a percepire via Martelli come un prolungamento di via Cavour, adesso la si sente più come parte di piazza del Duomo; la prima cosa che si nota entrando è quanto riserbo ci sia ancora ad approfittarne in pieno. Se i ciclisti hanno già preso confidenza, tra i pedoni in pochissimi si avventurano in mezzo alla strada: in molti usano lo stesso il marciapiede, qualcuno

Leggi il seguito di questo post »

Marco

maggio 7, 2008

VIA MARTELLI – Se non assomigliasse così tanto al generale Videla, a Marco il sorriso imparato al corso di leadership verrebbe pure benino.

Cico

maggio 5, 2008

VIA MARTELLI – Ok. Le Reebok pump “vintage” possono essere anche belle. Ma mai insieme alla maglietta di Mario Bros.

Le strade di Firenze – III

marzo 18, 2008

VIA CAVOUR (Corriere Fiorentino di domenica 16 marzo 2008)

– Me lo vuoi dire dove si va?
– E se ti fidassi, una volta tanto?
– Amore, non è che non mi fido, è che mi piace saperle prima, le cose.
– Te l’ho detto: in un posto in via Cavour. Gira di qua!
– Alla Marzocco?
– Non c’è più; ora c’è la Martelli. Dai, seguimi.
– Non mi porterai mica al banchino dei libri? Una volta ci presi un VHS di Taxi Driver e non funzionava!
– Ma ti pare che ti porto al banchino dei libri? E poi, te l’ho detto, è in via Cavour, non in via Martelli.

– Ah! La mostra di Ottone Rosai! Ci sarà lo sconto studenti?
– Non sei mica più, studente.
– Tò! Ma la tessera ce l’ho ancora!
– Comunque, no, niente Rosai. Tanto l’hanno prorogata, ci si tornerà. Dài, cammina.
– Non mi dire che vuoi andare a studiare alla biblioteca Marucelliana! L’hai detto te, io studente non sono più… E comunque quel posto non m’ha mai sconfinferato. Troppo serioso!

Leggi il seguito di questo post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: