contatti

 

personaggiprecari @ gmail.com

 

 

5 Risposte to “contatti”


  1. Caro Vanni Santoni, non so se la sto contattando nel modo giusto, non ne trovo altri ma non sono brava con i blog. Volevo solo segnalarle – e a chi se non a lei? – la prossima uscita (Marsilio) di un “romanzo collettivo” uscito nel 1906 negli Stati Uniti, mai tradotto finora in italiano, alla cui scrittura hanno collaborato 12 autori, alcuni oggi sconosciuti, alcuni celeberrimi, perfino Henry James. Si intitola “The whole family” (La grande famiglia in italiano), ogni capitolo un autore diverso, un personaggio diverso, un traduttore diverso. L’ho curato io, la storia è divertente. Se le fa piacere avere altri dettagli le mando volentieri la quarta, la copertina è già pronta. Io abito a Firenze (anche lei?), E poi naturalmente il libro, quando uscirà. Grazie, sperando che questo messaggio le arrivi
    Giovanna Mochi

  2. Simone Bachechi Says:

    Buongiorno Vanni,
    scusa se ti do del tu anche se non ci conosciamo (on line comunque si fa così …più o meno no) ? Ho mandato pochi giorni fa una mia mail da girarti a Tunuè, non so le hai già letta, non è per insistere, so che gli scrittori sono sempre molto “presi”, quindi attendo paziente e fiducioso una tua risposta, era sono per una specifica alla mail stessa: alla fine ti dico che so dal Corriere fiorentino che ultimamente sei seduto nei caffè di Lucca e dintorni, ora vedo invece che sei in giro per i caffè di Pistoia, ecco, io sono di Pistoia, magari se ti va potremmo vederci in qualcuno di questi, tranquillo eh…sono un tipo totalmente inoffensivo ed il caffè naturalmente lo pago io!!!
    Fammi sapere, per il momento ti auguro una splendida giornata.

  3. Francesco Tanzi Says:

    ciao Vanni sono Francesco Tanzi, se non erro siamo anche lontani parenti (mia madre e tuo padre sono cugini) avrei dei testi da sottoporti dove posso contattarti per inviarteli? Grazie, a presto.

  4. Giulio Antonio Borgatti Says:

    Gentile signor Santoni,
    Volevo ringraziarla per il suo bel romanzo, che ha saputo raccontare con verità e con grazia la stanza profonda di tutti noi, giocatori di ruolo dell’ ‘età dell’oro’, ma anche il declino apparentemente irreversibile della nostra amata Provincia, che se per lei è il Chianti/Valdarno per me è la Bassa emiliana.
    Quando ho letto del suo libro, ho pensato subito al mio vecchio di-èmme (questo il nome del master, almeno per noi) e gli ho scritto: “Vecchio mio, siamo candidati allo Strega”.
    Mi permetto di farle i miei auguri. Il libro, direi, è di alto livello (per lo meno oltre il nono), e spero proprio che catturi questa strega.
    Con stima,
    Giulio Antonio Borgatti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: